Tariffa Puntuale Smaltimento Rifiuti: utenze e raccolta dati

tariffa-puntuale-rifiuti-.jpg

Tariffa Puntuale Smaltimento Rifiuti: utenze e raccolta dati

By G. P. | Tariffa Puntuale | 27 febbraio, 2018

Facciamo chiarezza sulla Tariffa Puntuale Smaltimento Rifiuti: cosa c'è da sapere?

Per spiegare al meglio la tariffa puntuale smaltimento rifiuti, possiamo suddividere in macro aree gli argomenti che la caratterizzano, al fine di schematizzare in modo semplice e chiaro di che cosa tratta il 'mondo' della tariffa puntuale smaltimento rifiuti (prendendo spunto dall'ultimo Decreto del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare)

 

> I protagonisti della Tariffa Puntuale Rifiuti <

Utente | E' considerato 'Utente' il singolo cittadino, o eventualmente la persona giuridica, alla quale verrà associata un'utenza per l'elaborazione della tariffa puntuale

Rifiuto Urbano Residuo | Detto anche RUR, è il materiale  prodotte e poi raccolto identificato come 'raccolta differenziata' e che costituirà per buona parte il costo dei rifiuti da pagare nel calcolo della tariffa puntuale rifiuti

Utenza | Che si tratti di utenze abitative o lavorative, tutte le unità immobiliari in grado di produrre  Rifiuto Urbano Residuo, verranno indicate come 'Utenze' e di conseguenza verrà calcolata su di esse la Tariffa Puntuale

Utenza Aggregata | Nel caso ci si trovasse impossibilitati a svolgere un regolare servizio di raccolta e smaltimento rifiuti direttamente dove la singola utenza risiede, è possibile identificare un punto di conferimento per la raccolta differenziata associato a più utenze


> Misurazione puntuale del Rifiuto Urbano Residuo <

La misurazione puntuale della quantità di rifiuti si avvale di specifici criteri utili per elaborare la tariffa puntuale smaltimento rifiuti ad ogni utenza:

Peso o Volume | Viene determinato il peso o il volume della quantità di RUR prodotta dalla singola utenza

Altre Frazioni | I conferimenti nei centri di raccolta comunali possono essere misurati in quantità di altre frazioni o flussi di rifiuto e sono ammessi sistemi semplificati di determinazione delle quantità conferite al fine di misurare flussi di rifiuti diversi

 

> Come viene misurata la quantità di rifiuto urbano residuo <

L'identificazione e l'assegnazione dei dati utili riferiti alla quantità di RUR prodotto per singola utenza viene calcolato in diversi modi:

Automezzo Raccolta Smaltimento Raccolta Differenziata | I mezzi di raccolta differenziata sono dotati di uno strumento di controllo integrato utile a riconoscere ogni codice assegnato alla singola utenza, pesando il sacchetto e registrando i dati

Dispositivo Operatore | Alcuni operatori, a seconda dei differenti comuni e delle utenze, hanno in dotazione una tecnologia che identifica e registra i dati nel momento della raccolta rifiuti, sia che si tratti di un contenitore che di un sacco raccolta differenziata

Contenitori | Alcune utenze hanno a disposizione dei contenitori in grado di registrate automaticamente ogni dato in tempo reale

Software Centri Raccolta Rifiuti | Ovviamente i centri raccolta, nel caso in cui l'utente consegna il proprio RUR, hanno un software rifiuti digitalizzato in grado di elaborare immediatamente i dati per singola utenza

 Desideri approfondire l'argomento?

Scarica subito il nostro Ebook gratuito!

 ebook tariffa puntuale

 leggi anche:

> Progettazione Tariffa Puntuale – Le attività preliminari

> Tariffa Puntuale | La comunicazione ai cittadini

> Nuovo Regolamento Tariffa Puntuale Rifiuti