Quadro strategico ARERA 2019-2021 | Cosa fare per essere a norma?

Quadro strategico ARERA 2019-2021 Cosa fare per essere a norma

Quadro strategico ARERA 2019-2021 | Cosa fare per essere a norma?

Come aggiornarsi alle nuove disposizioni ARERA senza incappare in sanzioni?

A seguito delle ultime indicazioni emanate da ARERA nel campo delle delibere ambientali, i diretti interessati quali

  • gestori ambientali
  • proprietari di impianti
  • Comuni (che si occupano della sola gestione TARI)

si vedranno costretti ad applicare tutte le norme previste al fine di evitare le pesanti sanzioni previste.

Un aggiornamento che si preannuncia piuttosto impegnativo per tutti e che richiede la massima precisione in differenti aspetti.

 

Quali sono le novità previste di ARERA?

In breve, le novità previste da ARERA prevederanno una serie di aggiornamenti temporali ai quali le imprese dovranno adeguarsi.

 

Adeguamento ARERA 2019

Entro il 2019 sarà necessario comunicare tutti i dati relativi alla contabilità analitica inerenti ai costi della gestione rifiuti per singole aree. 

Problema: avere una gestione del dato estremamente precisa per singola utenza. 

Soluzione: per poter allinearsi è necessario avere un gestionale rifiuti in grado di elaborare ogni tipo di dato, in tempo reale e per tutta la durata della sua utilità (dalla raccolta rifiuti all’elaborazione della tariffa puntuale) senza possibilità di errore di calcolo.

 

 Adeguamento ARERA 2020-2021

 Attraverso lo studio dei dati e dei costi nella gestione rifiuti verranno regolarizzate le linee guida da seguire da parte degli operatori.

Problema: trasparenza dei dati tutelando gli utenti, libera concorrenza dei servizi.

Soluzione: avere una solida gestione dei dati che permetta

  • agli utenti di poter avere ogni tipo di informazione in modo semplice, accessibile, affidabile
  • ai gestori ambientali  di saper gestire la mole di dati (ma soprattutto di costi di gestione dei processi) in modo snello, automatizzato, sicuro

 

 Adeguamento ARERA 2022-2023

Elaborare una nuova gestione ambientale più performante, uniformata nelle varie fasi, in grado di offrire un servizio ai cittadini eccellente attraverso migliori performance per le imprese, sia in termini di operatività che di costi di gestione rifiuti per le stesse.

Problema: avere una struttura organizzativa pronta ad accogliere il cambiamento

Soluzione: attraverso una consulenza ERP gestione rifiuti è possibile riorganizzare ogni aspetto aziendale ed operativo

 

Adeguarsi correttamente con una consulenza ERP rifiuti

Per evitare le sanzioni ARERA è quindi opportuno aggiornarsi quanto prima affidandosi ad una consulenza ERP gestione rifiuti che garantisca prestazioni all'avanguardia  e che sia in grado di adattarsi ad ogni esigenza aziendale.

 

Hai bisogno di una consulenza? Contattaci!
 Contattaci

Approfondisci anche: